Sous la direction de Manuela Spinelli

“Sois un homme”, “agis comme un homme” : le langage quotidien permet de démontrerà quel point grandir ne suffit pas pour devenir un homme. La masculinité résulted’une construction dynamique ; elle est une conquête quotidienne, un impératif auquel
on ne peut pas déroger. C’est sur ces mécanismes de construction (et déconstruction) du masculin que se concentrent les articles contenus dans ce volume : notre but est de réfléchir à la façon dont les hommes sont représentés dans la littérature italienne contemporaine et au rapport que les personnages entretiennent avec les différents modèles de masculinité. Le roman permet-il de renforcer et diffuser les stéréotypes liés au masculin ? Ou au contraire peut-il s’y opposer, les contraster et les invalider ?

“Sii un uomo”, “comportati da uomo”: già il linguaggio quotidiano permette di dimostrare quanto non basti crescere per diventare un uomo. La mascolinità si rivela una costruzione dinamica e non uno stato fisso; è una conquista quotidiana, un imperativo che non concede deroghe. È a questi meccanismi di costruzione (e decostruzione) del maschile che sono dedicati i saggi contenuti nel volume: il nostro scopo è riflettere su come gli uomini vengono rappresentati nella letteratura italiana contemporanea e sul rapporto che i personaggi intrattengono con i diversi modelli di mascolinità.
Il romanzo permette di rafforzare e diffondere gli stereotipi maschili? O al contrario vi si oppone, li contrasta, li invalida?

Sommaire


Introduzione
Manuela Spinelli
Maschilità e letteratura: uno sguardo dagli USA
Anna De Biasio
I vestiti perduti dell’imperatore.
La nuova nudità politica del maschile di fine millennio
Sandro Bellassai
Le seduzioni pericolose dell’uomo a cavallo.
Mussolini, Gadda, Palazzeschi e la cultura virile
in Italia tra primo novecento e fascismo
Beatrice Sica
Vedersi vivere: vedersi apparire.
Umorismo e identità di genere in Suo marito, di Luigi Pirandello
Daniela Brogi
Da Il bell’Antonio a Volevo i pantaloni.
Patriarcato e Mascolinità.
Renato Ventura
Mythos contra Logos. Sulla costruzione e decostruzione del mito
del guerrieroin Insciallah di Oriana Fallaci
Barbara Kornacka
L’estinzione della specie maschile:
Caro Michele di Natalia Ginzburg
Marco Antonio Bazzocchi
Il vuoto del maschio.Stereotipi e anti-stereotipi della maschilità
nei romanzi di Natalia Ginzburg
Beatrice Manetti
Nessuna pietà per il fantoccetto.Il disgusto verso il soggetto/il sé
omosessuale: un problema tardonovecentesco
Giulio Iacoli
“Hitler è una donna” Rivoluzione e tirannia in Curzio Malaparte
Beatrice Laghezza
La lunga attesa di Federigo Tozzi. Note sui romanzi postumi
Gli egoisti e Ricordi di un giovane impiegato
Alessandro Benucci
Recensioni


2018 – 188 pages – Format : 17×24,5cm
isbn : 978-2-84016-325-1 – Prix : 15€
Langue : français/italien